Filtro solare protettivo: perchè anche d'inverno?

Filtro solare protettivo: perchè anche d'inverno?

Scritto da: admin Pubblicato In: Cosmetica Data di Creazione: 2014-08-08 Hits: 531 Commento: 0

La pelle ha bisogno di protezione per tutto l'anno. Erroneamente si pensa che i raggi solari arrivino sulla nostra pelle soltanto nei mesi estivi, quando la temperatura diventa caldissima

La pelle ha bisogno di protezione per tutto l'anno. Erroneamente si pensa che i raggi solari arrivino sulla nostra pelle soltanto nei mesi estivi, quando la temperatura diventa caldissima. In realtà, gli UVA, che sono i raggi solari più nocivi dai quali bisogna proteggersi, sono presenti in qualunque stagione. Arrivano sulla nostra pelle anche attraverso i finestrini delle auto e i vetri delle case, sono raggi solari aggressivi che riescono a penetrare in profondità (a differenza di quelli UVB, che si fermano sulla superficie dell'epidermide, regalandoci la tanto desiderata tintarella di luna. Gli ultravioletti Uva raggiungono il derma, producono i radicali liberi (responsabili dell'invecchiamento) e possono provocare danni a livello cellulare. Sono i responsabili di patologie anche gravi legate all'esposizione solare. Poche persone sono informate sui danni che il sole può provocare anche d'inverno. Se si vuole mantenere una pelle tonica, elastica e senza rughe è fondamentale proteggere il viso anche nei mesi invernali.

La maggior parte delle persone pensa che dopo l'estate i rischi legati al sole finiscano. Non è così, tanto è vero che in Scandinavia tutte le creme idratanti contengono il filtro protettivo. Anche qui da noi si sta diffondendo l'abitudine di acquistare la crema idratante addizionata con Spf (filtro solare), da applicare ogni mattina, anche quando si scende di casa per fare una passeggiata. Oggi anche la cosmesi propone prodotti dotati di filtri solari, l'ideale è un Spf 20 o 25 con protezione Uva superiore a 10 (si consiglia di leggere attentamente l'etichetta del cosmetico). Mentre i vecchi filtri solari erano piuttosto pesanti e a difficile assorbimento, le moderne formulazioni cosmetiche sono in crema o fluide, leggere e non occludono i pori. I fondotinta e le creme colorate di ultima generazione contengono filtri solari, ma nello stesso tempo rendono la pelle compatta, luminosa e vellutata. In commercio si trovano soluzioni cosmetiche adatte a tutte le tasche, ma meglio optare per prodotti che si vendono in farmacia.

La pelle in inverno tende a seccarsi e, in alcuni casi a desquamarsi. Per questo motivo è fondamentale che venga assicurato il giusto livello di idratazione, sia al mattino che alla sera. In inverno non bisogna mai dimenticare di uscire di casa avendo applicato sul viso e le mani (che sono le parti più delicate) una crema idratante specifica che protegga dal freddo e dallo sbalzo termico. Le pelli più sensibili sono soggette a rossore, il freddo troppo intenso potrebbe rompere i capillari del viso provocando la couperose. Se trascurata, questa potrebbe degenerare nella forma cronica, chiamata rosacea. Sia l'una che l'altra necessitano di trattamenti cosmetici mirati, dopo aver consultato il dermatologo. In inverno la pelle secca va nutrita con complessi vitaminici specifici, che agiscono come scudo protettivo dagli agenti esterni. Da non trascurare, poi, gli effetti dannosi dello smog sulla pelle, che si accentuano durante l'inverno.

C'è chi non vuole rinunciare neppure in inverno ad un colorito abbronzato.  L'utilizzo delle lampade abbronzanti subisce un'impennata nei mesi invernali, ma bisogna fare attenzione, perchè i danni alla pelle a breve e lungo termine sono tanti. Le conseguenze possono essere diverse: eritemi, comparsa di macchie solari difficili da eliminare,invecchiamento precoce della pelle, formazione di rughe, tumori cutanei.  Si consiglia di utilizzare piuttosto gli autoabbronzanti, che non sono così dannosi e garantiscono comunque una bella tintarella.