Come proteggersi in inverno dai raggi solari

Come proteggersi in inverno dai raggi solari

Scritto da: admin Pubblicato In: Cosmetica Data di Creazione: 2016-01-12 Hits: 371 Commento: 0
Seppure per molti di noi il sole d'inverno non è altro che un piacevole evento capace di evocare meravigliosi ricordi delle giornate estive ormai trascorse, non tutti sanno che dietro il suo pallido volto si nascondono una serie di insidie per la nostra pelle.
E' pensiero comune credere che i raggi solari colpiscano la nostra pelle solamente nei mesi estivi in cui le temperature sono più elevate. Ma la verità è che essa ha bisogno di essere protetta durante tutti i mesi dell'anno, dunque anche in inverno dove lo smog e le rigide temperature possono renderla più sensibile e indebolirla. Proprio per questo durante la stagione invernale la pelle appare maggiormente disidratata e sul viso assistiamo all'aumento di rughe e macchie cutanee. L'effetto dei raggi UVA, ovvero i responsabili della produzione di radicali liberi che sono causa dell'invecchiamento della pelle, può essere letale durante questa stagione. A differenza degli UVB che si limitano alla superficie dell'epidermide, essi raggiungono il derma provocando effetti dannosi a livello cellulare che possono anche degenerare in patologie piuttosto gravi. Per tale ragione l'uso di protezioni solari diventa fondamentale non solo quando il sole è splendente nel cielo ma anche quando il tempo appare più cupo e nuvoloso.
Una tendenza sempre più comune sul mercato della cosmesi è quella di acquistare una crema idratante che contenga il filtro di protezione dai raggi UVB segnalati con la sigla SPF, ma anche dai già citati raggi UVA. In seguito a diversi studi è stato dimostrato infatti che utilizzare creme solari con un fattore di protezione ad ampio spettro può prevenire in maniera efficace il precoce invecchiamento della pelle.
 

Quali protezioni solari o creme viso utilizzare?

Per coloro che sono in partenza per una bella settimana bianca si consiglia di preparare la pelle al sole almeno con una settimana di anticipo. Soprattutto in montagna, dove le quote sono maggiori e la luce riflessa sulla neve ha una potenza 4 volte superiore a quella riflessa sulla sabbia, i raggi UVA possono penetrare con maggiore facilità nel tessuto cutaneo alterandone il collagene e le fibre elastiche. Il consiglio è di utilizzare creme con un fattore di protezione elevato (tra i 30 e i 50), magari a base di ossido di zinco che risulta essere un scudo efficace contro le radiazioni solari.

Per coloro che restano in città invece si consiglia comunque di utilizzare una buona crema idratante dotata di filtro protettivo, possibilmente con un SPF compreso tra 10 e 20 e una protezione dagli UVA superiore ai 10. Recentemente sul mercato sono sempre più diffuse BB cream e fondotinta che contengono nella loro composizione un fattore di protezione. In tal modo la pelle sarà più luminosa e compatta, ma sarà anche possibile prevenire la prematura comparsa di rughe.
 

Non dimenticatevi di proteggere le labbra..


Al pari del viso anche le labbra necessitano di una maggiore idratazione durante i mesi invernali, pertanto sarà necessario utilizzare un buon balsamo labbra per evitare che si screpolino. Per coloro che raggiungono le vette più alte, ma anche per chi resterà in città, è fondamentale che lo stick labbra sia ad alta protezione solare in modo da lasciare le labbra morbide ed idratate anche in condizioni estreme.